Benvenuto, Utente ( Entra )

Camelia sinensis

Camelia sinensis

 

 

La camellia sinensis è l'arbusto da cui si ricava il te nero ed il te verde, bevande provenienti dall'oriente ma ormai diffuse anche in occidente; le piante sono originarie della Cina e del Giappone, per motivi economici la loro coltivazione si è però molto diffusa, ed esistono piantagioni di camellia sinensis anche in India, in Africa, in America ed Australia; nei luoghi di origine, oltre a prelevarne i germogli per la produzione di te, si utilizzano anche i semi per produrre olio alimentare.
Si tratta di un arbusto sempreverde di media grandezza, che può raggiungere i 2-3 metri di altezza; in autunno produce grandi fiori candidi, dai vistosi stami dorati; le camelie da giardino più diffuse appartengono generalmente alle specie sasanqua e japonica, quindi non esistono moltissimi ibridi di camellia sinensis.

 

Coltivare la camelia sinensis

Come tutte le altre camelie, anche la sinensis è una pianta acidofila sempreverde; ama quindi terreni ricchi di torba, con ph non eccessivamente elevato. Si pone a dimora utilizzando un terriccio specifico per piante acidofile, abbastanza ben drenato, per evitare i ristagni idrici; sono piante rustiche che possono venire coltivate in piena terra in giardino, nelle zone con inverni moto rigidi è però conveniente posizionarle in un luogo riparato del giardino, in modo da evitare di esporle al vento freddo invernale, soprattutto durante la fioritura.

Se possibile si coltiva in ampi vasi, in modo da poter spostare la pianta al sole in inverno, ed all'ombra in estate; in ogni caso le piante in vaso possono essere spostate in luogo riparato in caso di clima eccessivamente rigido, con presenza di prolungate gelate molto intense.

Nelle zone con inverni non eccessivamente freddo possiamo porle a dimora in piena terra, in luogo semiombreggiato ma ben luminoso, che riceva anche qualche ora di sole, ma soltanto nelle ore più fresche della giornata.

 

Annaffiare la camelia sinensis

Le zone di origine di questo arbusto hanno clima umido e fresco, per avere una pianta sempre rigogliosa dovremo mantenere il terreno costantemente umido; questo significa che eviteremo di lasciar disseccare completamente il substrato, evitando però di annaffiarlo con costanza eccessiva. In linea di massimo annaffieremo in modo regolare soltanto nei periodi in cui il clima è siccitoso, ovvero dalla primavera inoltrata fino all'inizio dell'autunno; durante le altre stagioni dell'anno gli arbusti a dimora da tempo possono accontentarsi dell'acqua fornita dalle precipitazioni; in caso di intere settimane senza pioggia interverremo fornendo un poco d'acqua per inumidire il terreno. Durante i mesi freddi possiamo lasciare che il substrato rimanga anche leggermente secco per brevi periodi di tempo.

Nel caso di arbusti da poco a dimora invece cerchiamo di fare maggiore attenzione alle annaffiature, soprattutto da marzo a settembre, evitando di lasciar asciugare completamente il terreno.

Le camelie temono molto anche i ristagni idrici, evitiamo quindi di lasciarle in un terreno completamente saturo d'acqua; quando le mettiamo a dimora aggiungiamo al substrato un poco di perlite o della sabbia, in modo da aerare bene il terreno e da renderlo più permeabile, in modo che l'acqua defluisca senza intoppi.

 

Potare la camelia sinensis

Gli arbusti di camelia sinensis non sono particolarmente vigorosi, la crescita è lenta e in genere non superano i 2-3 metri di altezza; generalmente non necessitano di grosse potature vigorose; piuttosto dopo la fioritura rimuoviamo i rami spogli, sottili o contorti e cimiamo le ramificazioni alte e vigorose, in modo da favorire lo sviluppo di ramificazioni nella parte bassa del fusto: in questo modo manterremo un arbusto tondeggiante e privo di lacune nella parte inferiore.

Ricordiamo che la potatura di queste piante va effettuata soltanto dopo la fioritura, questo perché le camelie impiegano molte settimane a preparare i boccioli; se potate in primavera o i estate si rischia di rimuovere le gemme che produrranno i bellissimi fiori che caratterizzano questa camelia.